Congratulazioni Martina

Congratulazioni Martina Farci! Gia’ nostra bravissima Atleta del salto in lungo, ha conseguito brillantemente la laurea Magistrale in Storia dell’Arte.
Auguri vivissimi a Martina e ai suoi genitori dal Presidente e da tutta la Asd Nuova Atletica Sardegna.

06/01/2020 – 42^ -Coppa Epifania- Dolianova

L’ASD Nuova Atletica Sardegna vi augura uno spumeggiante 2020!!!

Con l’inizio del nuovo anno cogliamo l’occasione per ricominciare ad aggiornavi sulle attività e manifestazioni a cui prendiamo parte, sempre con contagioso entusiasmo!!

Partiamo subito dal 06 Gennaio con la 42^ Coppa Epifania organizzata dall’Atletica Dolianova, quest’anno rinnovata con un percorso campestre nuovo di zecca.

Il settore Promozionale capitanato dalla veterana Irene Meloni (1^ cadetta)  , trascina con ottimi risultati anche i  più giovani  compagni di squadra Letizia Murtas (2^ ragazza)  , Sonia Sarigu, Benedetta Piras, Martina Melis, Samuele Pateri, Leonardo Mallica, Federico Manca e Samuele Mallica.

Interessante prima uscita anche per il settore Master condotto dal ns presidente Sergio Mameli, ottime prestazioni per Massimo Pischedda, Silvio Collu, Daniela Villani, e Cinzia Mallus che conquista il 3^ posto SF45.

Di seguito qualche foto…e alla prossima puntata 🙂

 

 

Necrologio

L’Asd Nuova Atletica Sardegna e’ affettuosamente vicina alla propria Atleta Cinzia Mallus per la prematura dipartita della Cara Mamma

Congratulazioni Carlotta

Congratulazioni alla Neo Dr.ssa in Farmacia Carlotta Di Ciccio, già’ nostra eccellente Atleta. Complimentissimi anche alla sua famiglia per questo altrettanto prestigioso traguardo.

Il Presidente e tutta la Asd Nuova Atletica Sardegna.

Congratulazioni Elena

Università di Ferrara

Facciamo le congratulazioni a Elena, già nostra velocista di valore nazionale, per la brillantissima laurea in “Scienze delle professioni sanitarie-tecniche e diagnostiche” . Bravissima Elena, eccellente nello sport e così nei tuoi studi.

Vogliamo esprimere i nostri migliori auguri anche ai genitori e a tutta la sua famiglia per questo momento di grande soddisfazione.

Il Presidente, gli Atleti e tutti i Dirigenti della Asd Nuova Atletica Sardegna

10/03/2019: 6^ edizione Mezza Maratona del Giudicato di Oristano

Asd  Nuova Atletica Sardegna presente alla 6^ edizione della Mezza Maratona del Giudicato di Oristano.

Nella corsa competitiva da 12,5 km, è da sottolineare l’ arrivo deciso di Marco Filippino che conquista l’8° posto assoluto ed il secondo di categoria SM40,  ottima prestazione anche  per Massimo Pischedda che sale al secondo posto categoria SM50.

Bravissima la nostra atleta  Tiziana Murroni che si è confrontata nella distanza dei 21097 metri con una prova decisa e sempre armoniosa, e così anche  Cinzia ed Ilenia che alla loro prima prova sulla distanza dei 12,500 km hanno messo in evidenza una volontà e forza mentale non trascurabile, accompagnate dal nostro Presidente Sergio Mameli e dal dirigente e atleta Silvio Collu. Tutto si è svolto durane  una solare giornata sportiva, con un percorso immerso nel bellissimo centro storico del vecchio Giudicato di Oristano e nell’area di “Torre Grande”, con il gruppo sempre accompagnato dall’inimitabile Mister Franco.

Complimenti a tutte e a tutti.

 

 

 

Tendinopatia della benderella ileotibiale – A cura di Franco Trudu ( Studi sul movimento)

 

Che Cosè?

 Una delle cause di lesioni sportive  da sovraccarico è  la  “Tendinopatia della bandeletta ileo-tibiale”, detta anche “benderella”.

Essa ricorre frequentemente nel calcio  soprattutto nella preparazione pre-campionato (allenamenti in aree montane su terreni accidentati e frequenti cambi di direzione), ma pure nella corsa (su terreni irregolari). Essa è legata  in particolare alla ripetizione continua di movimenti di flesso estensione del ginocchio(sindrome da frizione della Benderella Ileotibiale), come dimostra il suo ripetersi nelle corse su strada, non seguite dai necessari recuperi e nella maratona, sempre  a causa delle superfici irregolari, poco ammortizzate e capaci di creare impatto lesivo(asfalto, pietra, San pietrini ecc.). Nella corsa ( 12 per cento delle lesioni)  è una patologia caratteristica del fondista( anche per i mezzofondisti)  e così nel ciclismo,  anche  la pratica della pallacanestro non ne è esente. Essa è conseguenza delle microlesioni delle fibre collagene tendinee, con associazione in diversi casi anche della formazione di una borsite a carico della borsa di scorrimento tra la bandeletta ed il condilo femorale. La Bandeletta ileotibiale si trova, infatti,   davanti alla tuberosità del condilo femorale esterno, quando il ginocchio è esteso e  comincia a scorrere sul condilo in direzione posteriore quando inizia il movimento di flessione; si presenta “…perfettamente sovrapposta al condilo quando la flessione raggiunge i 30° e si porta ancora più indietro con l’aumentare dell’escursione del ginocchio…”.

Conseguentemente la causa maggiore della tendinopatia in argomento è legata al “sovraccarico funzionale”. Esso può concorrere anche con i fattori predisponenti di natura anatomica, come varismo del ginocchio, il varismo della tibia, la prominenza dell’epicondilo femorale laterale, la dismetria degli arti inferiori ed il piede  tendente all’ipersupinazione.

Come si rivela?

 L’esordio   è generalmente brusco, con dolore vivo e intenso sul compartimento esterno del ginocchio, al punto che il dolore compare subito dopo l’inizio del movimento, qualche minuto dopo l’avvio della corsa, impedendone la prosecuzione. Il dolore può  estendersi  sia sul compartimento esterno della coscia che sulla gamba

Il dolore può sopraggiungere dopo appena 5’-10’ di corsa continua, soprattutto anche su terreno accidentato, su strade non in piano.  Il suo aggravarsi porta ad interrompere  gli allenamenti e si riflette negativamente sulla vita quotidiana, addirittura nella difficoltà di salire e scendere le scale.

La “sindrome della bandeletta ileotibiale ” può cronicizzarsi, a seguito di ripetuti allenamenti, preceduti da sintomi infiammatori, non fisiologicamente trattati e recuperati,  potendo così dar luogo a patologie che richiedono la riabilitazione clinica.

 Sintomi:

l’esame obiettivo permette di apprezzare la presenza di “tumefazione localizzata lungo il decorso del tendine” alla stessa può associarsi anche il “creptio”.

  Che fare nel momento in cui si accusano detti sintomi da parte dell’atleta?

Sarà necessario ricorrere all’indagine obiettiva, attraverso l’ispezione, e poi ad una buona ecografia

 Trattamento, che fare?

 La terapia si avvale delle solite cure (Ultrasuoni, Tens, Laserterapia, Tecarterapia, Ipertermia e Onde d’urto), associate agli esercizi di Stretching (allungamento) della muscolatura adduttoria e posturale

La terapia clinica indica anche il trattamento con infiltrazioni, a base di steroidi (antinfiammatori da somministrare  direttamente in cellula). Nei casi più gravi  puo’ essere praticata, invasivamente, la rimozione chirurgica dei detriti, anche con la somministrazione della tecnica di Kvist.

Quando e come riprendere l’attività sportiva?

  La ripresa della corsa può avvenire solo progressivamente,  e solo dopo  circa 10-20 giorni, associata alla terapia  sopraindicata,   accompagnata  dagli esercizi di stretching (allungamento della fascia ileotibiale e dei muscoli ischio-crurali- flessori posteriori della coscia). La ripresa dell’allenamento deve essere progressiva e su terreni in piano e morbidi. Non è da trascurare, inoltre, il controllo attento delle scarpe che devono essere integre e non usurate; è consigliato, infine, anche il massaggio profondo della Bandeletta e l’analisi  computerizzata del passo.

 (in Traumatologia dello Sport –Ferrario-Mnti e Jelmni ed.-Ermes ; anche Fredericson M, Wolf C. Iliotibial band syndrome in runners: innovations in treatment. Sports Med.2005; pure “Hagerman FC, Hikida RS, Staron RS, ShermannWN, Costil DL, Muscle damage in marathon runners. Physician sports Med 1984 ; Carlino G, Muratore M. Manuale di Podologia. Torino: Edizioni Minerva Medica,1998; riv. Sindorme della bandelletta ileo tibiale “causa e soluzione2, posteda by forrest Group- minerva- 2017)

03/03/2019 – Campionati Italiani Cross Master – San Sperate

Nutrita presenza della Sardegna, ai Campionati di Cross, per i veterani dell’Atletica e con degli ottimi risultati.

Anche la nostra Asd Nuova Atletica Sardegna con i suoi Senior Masters era presente. Complimenti ad Ilenia Bardino e  Cinzia Mallus che hanno  messo in evidenza belle corse, armoniose e rilassate, con dei buoni risultati.

Ottimo anche il settore maschile con  Andrea Carboni, Marco Filippino, Giuseppe Puddu, Massimo Pischedda, Silvio Collu, Samuele Soru e il  nostro Presidente Sergio Mameli  che  ha trascinato emotivamente il gruppo con l’immancabile supporto del nostro super Mister Franco.

Facciamo inoltre i complimenti alla Asd Atletica Valeria, nostra vicina di casa, ai  suoi atleti ed  a Celestino Usai che nella categoria Senior 65, ha  dimostrato  tutta la sua tempra aggiudicandosi  il titolo Italiano.

Un ulteriore complimento va all’ Organizzazione Asd Atletica San Sperate, ed in particolare al suo Presidente Mauro Ambu, grande esempio di dedizione, competenza  e attaccamento all’Atletica

 

Necrologio

Il Presidente, i Dirigenti, gli Atleti e tutta la ASD Nuova Atletica Sardegna sono vicini alla nostra istruttrice Greca e alla sua famiglia, per la scomparsa del caro fratello Salvatore.